Scopri l'evento "La Paranza dei Bambini | Evento Live"

Giovedì 14 novembre 2019, ore 10.00-13.00 diretta satellitare cinema

Proiezione del film vincitore dell'Orso d'Argento per la sceneggiatura, La Paranza dei bambini, e a seguire dibattito con gli sceneggiatori Roberto Saviano e Maurizio Braucci e il regista Claudio Giovannesi.

La paranza dei bambini

La Paranza dei Bambini investiga il rapporto tra adolescenza e vita criminale: la perdita dell'innocenza, l'impossibilità di vivere i sentimenti più importanti dell'adolescenza - l'amore e l'amicizia - nell'esperienza della malavita.


Se la consuetudine criminale, ovvero l'esistenza di un know-how criminale diffuso, è alla base della presenza delle paranze di giovanissimi a Napoli e in altre metropoli di ogni latitudine, è vero anche che l'adolescenza distrutta dalla fame di potere e soldi è un tratto comune di tutte le periferie del mondo.
Osservando più da vicino ciò che accade, il sillogismo banale secondo cui se sei figlio di camorrista, sarai camorrista, oggi cade. A compiere azioni efferate e inspiegabili sono spesso ragazzi che non appartengono a famiglie criminali, con buona pace di chi vorrebbe che vi fosse una separazione netta tra i “per bene” e i “per male”. E questo accade essenzialmente perché l'invenzione della violenza senza alcun fine predatorio è la risposta al vuoto. A un vuoto che è pressoché totale, che non è solo percepibile, ma anche tangibile. Non c'è sistema, non c'è attenzione. Non c'è Stato in nessuna delle forme sotto cui lo conosciamo, partendo dal presupposto che arresti e repressione non sono la soluzione. E cosa significa questo? Significa che dopo la scuola (per chi di loro ci va), si sta in strada senza far nulla. Si sta in strada e si sperimenta il senso di abbandono.

Da qui bisognerebbe ripartire: innanzitutto dalla cura delle persone.
Dove c'è educazione si rinuncia alla violenza, dove c'è vuoto di cultura c'è violenza.

 


"La paranza dei bambini", il film

Proiezione film alle ore 10.00 (durata 110 min.). A seguire dibattito in diretta satellitare con gli sceneggiatori Roberto Saviano, Maurizio Braucci e il regista Claudio Giovannesi.

Regia di Claudio Giovannesi
Genere Drammatico | Anno 2019 | Durata 110 min.
Adatto a Studenti degli Istituti sec. di II grado (VM 14 anni)
Tematica Criminalità, Diventare grandi, Legalità, Giustizia
Versione Napoletano sottotitolato in Italiano

Sinossi

Napoli 2018. Sei quindicenni – Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O'Russ, Briatò – vogliono fare soldi, comprare vestiti firmati e motorini nuovi. Giocano con le armi e corrono in scooter alla conquista del potere nel Rione Sanità. Con l'illusione di portare giustizia nel quartiere inseguono il bene attraverso il male.

Sono come fratelli, non temono il carcere né la morte, e sanno che l'unica possibilità è giocarsi tutto, subito. Nell'incoscienza della loro età vivono in guerra e la vita criminale li porterà a una scelta irreversibile: il sacrificio dell'amore e dell'amicizia.

Anche se ispirato da fatti di cronaca, il film non vuole essere la descrizione di eventi realmente accaduti. L'obiettivo del film non è la ricostruzione puntuale di un evento di cronaca accaduto in un determinato quartiere, né il racconto della delinquenza minorile nella città di Napoli. Napoli è solo l'ambientazione, ma il tema del film è oltre il luogo della sua messa in scena: quello che è al centro del nostro racconto è l'età dei protagonisti in relazione a una scelta criminale irreversibile. Un'età innocente nella quale si vive l'esperienza della scelta di cosa è il bene e cosa è il male.

Trailer del film

 

  Materiali didattici a cura di Keaton

A tutti gli istituti partecipanti all’evento verrà fornito, in fase di iscrizione, un kit didattico per il lavoro in classe.

 

  Premi e riconoscimenti

ORSO D'ARGENTO per la miglior sceneggiatura al Festival del Cinema di Berlino 2019